Incantesimo per la pulizia dei campi energetici

morte_chakra_irradiazione

Ogni giorno i nostri campi energetici vengono “sporcati” da energie negative esterne, eventi tristi o anche anche dai nostri stessi pensieri. L’accumularsi di questa energia sporca , pesante può bloccare il nostro flusso vitale causando irritazione, stanchezza, malattia, scarso radicamento svuotandoci poco a poco la nostra vitalità.

E ‘quindi importante tenere a noi stessi sotto controllo, mangiare bene, trascorrere del tempo in mezzo alla natura, meditare, insomma “ricaricarsi”

Qualche volta però non basta, abbiamo bisogno di un aiuto in più, ovvero di un rituale di pulizia.

Questo rituale può essere effettuato in qualsiasi momento in cui ci sentiamo stranamente svuotati, stanchi senza motivo o in preda alla negatività.

Quello che ci  serve:

  • Per L’ARIA: incenso naturale
  • Per il FUOCO:1 candela color argento
  • Per la TERRA:Sale marino grosso
  • Per L’ACQUA: Calice ( una coppetta) pieno d’acqua

Disegna il cerchio, quindi accendi l’incenso e la candela con un fiammifero di legno
Rilassati e non pensare a niente, medita per qualche minuto,
Ogni volta che espiri ed inspiri ti rilasserai un po ‘di più. Quanto più sarai rilassato, meglio le energie fluiranno, e più facile risulterà il rilascio delle negatività.
Quando sarai calmo potrai  iniziare.

  • Fase 1: la pulizia

Tieni le mani sopra i fumi dell’incenso mentre reciterai, “con l’aria Io pulisco me stesso.
Lascia volteggiare fumo dell’incenso tra le dita per qualche istante.
Quindi sposta le mani sopra la candela (a distanza di sicurezza), e recita:  “con il fuoco Io pulisco me stesso”.
Visualizza la fiamma che brucia via tutte le negatività accumulate  dentro di te
Ora prendi il sale marino e passalo tra le dita delicatamente e recita “con la terra Io lo pulisco me stesso.
Quindi immergi le mani in acqua, muovile e recita “con acqua Io lo pulisco me stesso.”
Resta in silenzio per qualche istante mentre i 4 elementi gli elementi fanno il loro lavoro.

  • Fase 2: Rilascio negatività

Il modo più efficace di rilasciare entità negative ed energie (a meno che non siano insolitamente potenti) è quello di chiedere con fermezza loro di andarsene.
Concentrati su te stesso, centrati,  poi recita
“Ogni energia che non mi serve, mi deve abbandonare ora!.
Dillo con convinzione, seriamente, severamente!.
Continua a ripetere la frase facendo molta attenzione alle sensazioni del tuo corpo.
Se sei particolarmente sensibile potrai percepire una sorta di strappo o una sensazione di diventare improvvisamente più leggero.
Ripetere fino a quando ti sentirai libero (10 volte o 50 volte, non ha importanza.)

  • Fase 3: Riempimento di luce

Dopo aver rilasciato le energie negative ci saranno degli “strappi” nella tua aura che dovrai “ricucire” altrimenti altra energia negativa potrebbe facilmente appesantirti vanificando tutto il processo di pulizia.
Visualizza il Cakra della corona aperto (posto sulla  parte superiore della testa) e un fascio di luce bianchissima che vi penetra   riparando ogni lacuna nella tua aura.

Dopo qualche istante ripeti:
Chiedo alla luce divina che il mio corpo energetico sia riempito di luce pura”
Resta cosi fino a quando ti sentirai completamente riempito, leggero, felice e rilassato
Poi ringrazia gli spiriti e gli elementi per l’iuto
Spegni la candela, l’incenso e chiudi il cerchio.

Durante il resto della giornata o alla sera prima di addormentarti, oppure ogni volta che viene ti mente, visualizza la tua corona aperta e la luce divina che scorre in te.

 585 total views,  2 views today

Potrebbero interessarti anche...

Ciao, ti va di commentare questo articolo?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.