Le streghe Herbane e i loro preparati

Le Streghe Herbane erano coloro quelle che, scegliendo questa strada, decidevano di dedicarsi allo studio e all’utilizzo dell’energia delle erbe offerte dalla grande Madre

Esse non sono Erboriste anche se i prodotti da loro generati possono alleviare il corpo e la mente dalla stanchezza o dal dolore, i loro prodotti sono fatti per influenzare lo spirito e la mente che di conseguenza agevola lo stato di salute.
Le Streghe Herbane possono creare anche prodotti malefici usando erbe velenose ed allucinogene, ma eviteranno sempre di superare certi limiti (mai un loro preparato porterà alla morte) poiché andrebbero contro un delicato equilibrio che per nulla al mondo desidererebbero spezzare.

Per quel che concerne i preparati essi sono composti principalmente da erbe. Queste vengono usate dopo essere state incantate per fare tisane ed infusi, impacchi, creme inoltre se mescolate agli impasti, conferiscono ai cibi particolari effetti.

Le erbe incantate vengono anche usate per creare incensi e oli essenziali che bruciando sprigionano i principi attivi liberando così nell’aria la loro magia, ed inoltre possono essere utilizzate per i prodotti di bellezza

Da dove cominciare?

Infusi, decotti e impacchi: lenitivi, disintossicanti, antinfiammatori solo in luna calante
stimolanti, tonificanti, energetici solo in luna crescente

Massaggi: rilassanti e distensivi preferibilmente in luna calante
stimolanti e rigeneranti preferibilmente in luna crescente

Cura della pelle del viso e del corpo:purificante in luna calante
nutriente e rassodante in luna crescente

Dieta: Dieta idrica, centrifughe di verdure, dieta leggera esclusivamente in luna calante
centrifughe di frutta, dieta ricostituente e ingrassante esclusivamente in luna crescente

Cure a piedi e caviglie: massaggi rilassanti in luna calante
con olii o creme in luna crescente

Bagni:stimolanti e tonificanti in luna crescente
lenitivi e addolcenti, rilassanti in luna calante

Alcuni facili preparati

Pelle Rimedi naturali per l’acne.
Affezione del volto, spalle, torace,che si presenta con macchie rosse,formanti anche dei piccoli noduli.Tisana
Decotto: in 1 litro d’acqua bollire per 20 minuti,
6 cucchiai della miscela composta da:
Bardana radice       gr.40
Gramigna radice     gr.40
Ortica foglie           gr.30
Salvia foglie             gr.30
Un bicchiere al mattino.

Infuso: lasciare i fiori in infusione per 10 minuti
in un litro d’acqua bollente.
Una tazza al mattino a digiuno.

Viola del pensiero selvatica    gr.50
Achillea                                     gr.20

Impacchi: far bollire per 2-3 minuti gr.15 di radice di Bardana in ml.100 d’acqua e lasciare infondere per 10 minuti, filtrare.
Applicare sulla parte interessata una garza
imbevuta del decotto per circa 30 minuti.

Applicare sulla pelle affetta da acne, per 30 min. fette di pomodoro
e poi risciacquare con acqua corrente,
il giorno successivo applicare foglie di
acetosella schiacciate.
Ripetere il trattamento per qualche giorno

Corpo Occhi : Se avete gli occhi gonfi provate questo antico rimedio:
pungete con uno stuzzicadenti un seme di limone fresco, immergetelo in un decotto di camomilla e fiordaliso.
Passate poi sulle palpebre per alcuni minuti un po’ d’ovatta imbevuta nel liquido ottenuto.
In poco tempo sparirà il gonfioreEscoriazioni, tagli, punture di zanzare
La foglia di piantaggine maggiore applicata
su escoriazioni e ferite (ma anche punture di vespe e zanzare) le guarisce più rapidamente.
Mantenerla se possibile fasciata la notte.
 bocca: Come rimediare all’afta.
Sono piccole ulcerazioni dolorose che compaiono sulla mucosa della bocca e sulle gengive.

Tisana
Infuso: in 1 litro d’acqua bollire:
Timo serpillo              gr.70
Salvia foglie               gr.90
Menta foglie              gr.90

Usare per sciacqui e gargarismi
Infuso: Infuso: in 1 litro d’acqua bollire:
Timo serpillo              gr.70
Achillea                      gr.90
Malva                         gr.90

Usare per sciacqui e gargarismi
E’ utile bere una tisana mettendo in infusione per 4 minuti in una tazza d’acqua bollente, un cucchiaino di parti uguali di timo e malva.
Fare 3 cicli di 20 giorni alternati a 3 di riposo

Capelli Il giorno prima della messa in piega preparate i vostri capelli ungendoli con olio di mandorle e olio canforato q.b. precedentemente scaldato al sole di mezzogiorno.
Dopo qualche ora lavateli con acqua aggiunta di aceto di mele o, se avete capelli biondi,
di qualche goccia di limone.
Con le foglie di edera si può ottenere un ottimo shampoo per capelli,
facendo bollire per 10 minuti in un litro d’acqua 50 gr di foglie .
Dopo aver spremuto le foglie e filtrato il liquido si aggiungerà un altro litro di acqua calda
( ASSOLUTAMENTE NON BERE IL SUCCO D’EDERA perchè è TOSSICO)

 2,885 total views,  4 views today

Potrebbero interessarti anche...

Ciao, ti va di commentare questo articolo?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.