Siddhi:potere miracoloso – magico della mistica Tamil

Siddha  è un appellativo; deriva dal sanscrito siddhi («potere miracoloso, magico»), degli appartenenti a una scuola mistica tamīl (detti localmente cittar), di carattere popolare ed esoterico. Essi si collegano alla tradizione mistico-ascetica del siddha yoga di ispirazione śivaita.

Nel corpus della letteratura  siddhi. si annoverano tre gruppi di autori: un gruppo di medici e alchimisti, di epoca incerta, che scrissero trattati (per lo più inediti) sia in prosa sia in versi; un gruppo di filosofi e poeti (10°-15° sec. d.C.), le cui opere si basano sullo yoga tantrico (tra cui: Civavākkiyar, Paṭṭinattār, Pattirakiri); un gruppo di poeti che si ispirano alla tradizione s. fino al 19° secolo.

I tratti più noti del pensiero siddhi  sono l’avversione al sistema delle caste, al rituale brahmanico e al culto delle immagini, cui si contrappone la ricerca del contatto diretto con dio attraverso una rigorosa disciplina fisica e mentale, che, nelle sue forme estreme, sarebbe capace di alterare la normale fisiologia fino all’acquisizione di poteri extrasensoriali.

La mistica siddhi è di carattere misogino, condanna la sedu­zione del piacere e della bellezza che distolgono da dio.

Nello yoga si distinguono tradizionalmente otto (ashta) tipi di siddhi (anche se lo Yoga Sutra di Patañjali, ne analizza 68), divisi in tre categorie:

  • Siddhi della conoscenza: garima/prapti (onnipresenza) e prakamya (perfezione dei desideri).
  • Siddhi del potere: isitva (supremazia sulla natura), vasitva (controllo delle forze naturali) e kama-avasayitva (completa soddisfazione).
  • Siddhi del corpo: anima (diventare piccoli come un atomo), mahima (diventare infinitamente grandi), laghima (levitazione).

 

La poesia  siddhi, dal linguaggio crudo e diretto, come per Pāmpāṭṭicittar (15° sec.), presenta anche toni più miti, specie per gli appartenenti all’ultimo gruppo, che ebbe tra i suoi esponenti più illustri Tāyumānavar (18° sec.).

Visite 572 

Potrebbero interessarti anche...

Ciao, ti va di commentare questo articolo?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.