Magia e visualizzazione

Il pensiero è energia.


La mente, se debitamente allenata, può  plasmare la materia.
Sono realtà che, chi pratica la magia, sa da tempo. I nostri pensieri possono influenzare la nostra vita, se pensiamo negativamente tutto il giorno, se non facciamo che lamentarci  non faremo altro che attirare  arrivare a noi  guai e delusioni, al contrario, se ci dedichiamo a ciò che ci fa stare bene, se facciamo pensieri positivi, se non abbiamo dubbi sulla riuscita di un progetto, se consideriamo soprattutto l’aspetto positivo di ciò che ci circonda, attiriamo a noi eventi positivi, amore e serenità.

Proviamo ad allenare la nostra mente attraverso la visualizzazione. Iniziamo con qualche semplice esercizio suggerito da Scott Cunningham.

  • Esercizio 1

Mettetevi comodi, tenete gli occhi chiusi e rilassatevi. Lasciate che immagini e pensieri scivolino nella vostra mente, quindi scegliete un particolare e fissatelo, bloccatelo. Può essere la mela che avete mangiato questa mattina, un fiore che avete visto per casa, la foto del vostro gatto e così via. Mantenete l’immagine nella vostra mente il più a lungo possibile, quindi lasciatela andare e terminate l’esercizio. L’ideale sarebbe riuscire a mantenere l’immagine per cinque minuti o di più.

  • Esercizio 2

Mettetevi comodi, tenete gli occhi chiusi e rilassatevi. Sgombrate la mente da ogni pensiero, concentratevi. Visualizzate nella vostra mente per prima cosa un punto, un semplice punto nello spazio. Rimanete fissi sull’immagine per un paio di minuti quindi procedete con la visualizzazione di un cerchio, guardatelo nitidamente. Quando riuscite a fissarlo, dopo qualche secondo iniziate a farlo ruotare, sempre più velocemente, fino a far diventare il cerchio una sfera. Fate la stessa cosa visualizzando un triangolo che diventa un cono e un quadrato che diventa un cilindro.

  • Esercizio 3

Rilassatevi ed entrate in contatto diretto con ciò che volete visualizzare. Può essere un semplice oggetto comune come  la fiamma di una candela. Osservatela danzare mantenendo una certa distanza. Quando siete pronti, allontanate l’oggetto dalla vostra visuale e chiudete gli occhi.

Rilassatevi e visualizzate nella vostra mente l’oggetto, rievocando tutte le sensazioni che avete provato. Fate questo esercizio fino a quando non riuscite a tenere molto nitidamente a mente l’oggetto, quindi potete proseguire.

Aprite gli occhi e visualizzate davanti a voi  la candela o quello che avete scelto, come se fosse veramente lì.

Avvertitene la presenza e l’energia, anche in questo caso rievocate tutte le sensazioni che avete avuto nel contatto fisico. Cercate di mantenere la visualizzazione per cinque minuti o più.

Visite 953 

Potrebbero interessarti anche...

Ciao, ti va di commentare questo articolo?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.