Come eseguire un incantesimo correttamente?

Spesso mi viene chiesto come eseguire un incantesimo correttamente, oppure come prepararsi per un rituale. Ho steso questo piccolo vademecum soprratutto per i meno esperti affinché ogni operazione risulti la più facile possibile

Il libro degli incantesimi. Antiche formule magiche per risolvere problemi attuali
Leggi anche: Il libro degli incantesimi. Antiche formule magiche per risolvere problemi attuali

  • Premessa importante

Non saltate alcuni dei passi della preparazione per pigrizia o mancanza di tempo.

Gli abiti che indosserete dovranno essere SEMPRE bianchi, non costrittivi e in tessuto naturale

E’ importante sapere che per ogni rituale magico, anche il più semplice, è necessaria una pulizia interiore, apertura mentale e profonda convinzione; contrariamente le parole, i gesti e le intenzioni non porteranno a nulla di concreto.

Nell’azionare un incantesimo dovrete essere sempre concentrati e precisi. Siate COERENTI, evitate di chiedere il male o il bene di qualcuno se dentro di voi non siete ASSOLUTAMENTE certi di quello che volete ottenere. Contrariamente finireste per per cadere in una spirale negativa difficilmente rimediabile

Prima di iniziare e dopo aver finito un qualsiasi tipo di rituale, è consigliabile innalzare una preghiera (di ringraziamento o congedo) alle forze alle quali abbiamo chiesto aiuto o protezione (es: all’energia cosmica, al nostro spirito guida, l’angelo custode ecc). Queste preghiere ci aiuteranno anche ad evitare il ristagno delle energie generate dalle nostre stesse azioni magiche.

Esecuzione:

  • Spegnete il cellulare o qualsiasi cosa che vi possa distrarre
  • Fate una doccia veloce e poi asciugatevi bene
  • Per chi preferisce la vasca da bagno, versare 3 pugni di sale grosso da cucina nell’acqua calda ed immergervi DOPO aver fatto la doccia e per almeno 30 minuti. (assieme al sale, potete aggiungete anche le vostre erbe preferite)
  • Immersi nell’acqua rilassatevi completamente liberando la mente da ogni pensiero inerente al rituale o al motivo per il quale lo state per eseguire. (pulizia interiore!)
  • Uscite dal bagno, asciugatevi bene evitando di indossare biancheria intima.(lasciamo scorrere l’energia senza costrizioni)
  •  Indossate un indumento tutto bianco  e di fibra naturale (I colori sono energia; il bianco racchiude tutte le vibrazioni dei colori e li riflette) comodo senza lacci o cinture  (il corpo libero,  senza le costrizioni degli indumenti elastici, cede più facilmente l’energia necessaria per il rituale)
  • Indossate calzini bianchi di cotone e senza elastici (non indossate mai ciabatte, sandali, scarpe o altro)
  • recatevi in una stanza poco illuminata, tiepida,  e meditate qualche minuto (se preferite, con  una musica di sottofondo) per trovare la centratura.
  • Prima di iniziare l’operazione magica, create sempre un *cerchio di protezione (che scioglierete a fine rituale) attorno a voi con un entrata  (che poi chiuderete con voi dentro prima di eseguire il rituale) ed un’uscita ( dalla quale uscirete dopo aver terminato) ; disegnatelo con il gesso bianco, del sale o dei cristalli.
  • All’ interno del cerchio abbiate l’accortezza di disporre TUTTO l’occorrente: candele, erbe, incensi, foglietti cristalli, fiammiferi, ecc.  (dal cerchio chiuso si esce SOLO DOPO aver concluso il rituale con la preghiera di ringraziamento)
  • Mentre si consuma il rituale, evitare accuratamente di incrociare gambe, braccia, mani, strumenti  ecc, questo per non ostacolare in nessun modo lo scorrere dell’energia.

[box]Per *Cerchio Magico si intende lo spazio in cui si esprime un atto magico, esoterico o puramente spirituale. Esso ha un diametro di circa tre metri e viene tracciato con uno strumento rituale (athame, bacchetta magica, spada…) o con la mano.

A volte il suo limite viene composto materialmente con del sale grosso o del filo d’argento, delimitato da pietre o candele nei punti di forza

L’officiante deve poi percorrere il perimetro del cerchio, in senso orario, recitando il rituale scelto per la creazione: con esso vengono invocati gli elementi ( Chiamata dei Guardiani, elementi, elementari, punti cardinali…) o le divinità o, a seconda delle proprie inclinazioni, gli angeli.[/box]

linea settima

Ora impariamo a condensare l’energia

  • mettete le mani a coppa (ma staccate tra di loro) e alla distanza voluta.
  • concentratevi sullo spazio tra una mano e l’altra immaginando l’energia contenuta nell’ambiente si stia concentrando proprio tra le vostre mani per formare una sfera scintillante in continuo movimento.
  • Quando sentite le mani calde o una leggera pressione tra esse, restando sempre moooooolto concentrati, potrete iniziare il vostro rituale (caricamento di oggetti, eseguire incantesimi, ecc)

 

Visite 1,978 

Potrebbero interessarti anche...

Ciao, ti va di commentare questo articolo?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.