I centri energetici: i Chakra

La parola “chakra” deriva da un vocabolo sanscrito che significa “ruota” e che indica il continuo ruotare di questi centri di energia nei nostri corpi sottili.

Gli esseri umani, la maggior parte degli animali ed alcune piante avrebbero sette “ruote” principali o primarie. Secondo alcune tradizioni, esse assomiglierebbero ad un piccolo vortice con la parte più stretta dell’imbuto orientata verso il corpo. Ognuna di esse  (con l’eccezione di due) avrebbe due metà o poli, una rivolta verso la parte anteriore e l’altra verso la parte posteriore del corpo.

Come avrete intuito non stiamo parlando di organi fisici, ma energetici, essi interagiscono con il corpo fisico attraverso il sistema endocrino e il sistema nervoso. Ogni “ruota” maggiore è associato con una delle sette ghiandole endocrine più importanti e le controllano.

L’essere umano, nasce con tutti  i chakra aperti, ma può succedere che, nell’arco della vita, essi possano diventare disarmonici causando vari disturbi a livello fisico o psitico.

Il 1° gruppo di sono chiamati Maggiori e sono sette e sono  situati lungo l’asse centrale del corpo, nella parte che va dalla base della spina dorsale fino a poco oltre la testa

Il 2° gruppo di sono chiamati Minori e si trovano nei polpastrelli, al centro del palmo delle mani, in alcune aree dei piedi, nella lingua o altrove.

Il 3° gruppo è composto da un numero praticamente incalcolabile di chakra di dimensioni piccole o  minuscole; infatti, in ogni punto in cui si incontrano almeno due linee energetiche, anche infinitesimali, si troverebbe una “ruota” 

Dei sette Maggiori due sono “singoli” (1° e 7°), mentre gli altri cinque presentano un aspetto anteriore e uno posteriore; la parte frontale dei chakra è in relazione con l’aspetto emotivo della persona, mentre la parte dorsale con quello legato alla volontà.

I chakra più’ importanti sono:

  • 1 Chakra della corona ( colore violetto)
  • 2 Chakra delle sopracciglia ( colore blu)
  • 3 Chakra della gola ( colore azzurro)
  • 4 Chakra del cuore ( colore verde)
  • 5 Chakra del plesso solare ( colore giallo)
  • 6 Chakra arancione ( colore arancio)
  • 7 Chakra della radice (colore rosso)

Quando un chakra è armonico, l’energia fluisce liberamente penetrando tutti gli strati dell’aura, quando invece il chakra è disarmonico, o bloccato, l’energia trova un ostacolo e non penetra: in quel punto avremo uno squilibrio a livello fisico, o a livello mentale e spirituale, o addirittura anche ad entrambi.

 319 total views,  2 views today

Potrebbero interessarti anche...

Ciao, ti va di commentare questo articolo?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.